Crea sito

L’Ascolto in cuffia

square_list_zoom_MOMENTUM_SquareMolte persone sotto la quarantina hanno sperimentato il suono in alta fedeltà, per la prima volta, quando hanno buttato gli auricolari dell’iPod o dello Smartphone, sostituendoli con una cuffia decente. Le nuove forme di fruizione della musica unite alla qualità della parte audio raggiunta da molti device hanno contribuito ad allargare il pubblico interessato alla nuova riproduzione sonora di qualità, decretando il successo dell’ascolto in cuffia.

“Vivere al passo coi tempi vuol dire comunicare ovunque e in qualsiasi momento” è la nostra filosofia che rispecchia le esigenze dei nostri clienti ma  la più famosa dichiarazione  “qualsiasi cosa, in qualsiasi momento, ovunque… ”  pronunciata dal celebre CEO di HP Carly Fiorina  ci porta al nuovo ruolo che hanno oggi Smartphone e Tablet nella vita di tutti i giorni.

Infatti questi gioielli tecnologici sono diventati il centro della nostra vita e con loro comunichiamo, prendiamo appuntamenti, facciamo fotografie, chattiamo, navighiamo, facciamo tante altre cose tra cui quella che qui più ci interessa. ascoltiamo musica.

Apple con l’iPod e iTunes ha stravolto il mercato musicale tradizionale portando l’accesso e la fruizione della musica a soluzioni mai viste prime ma con limitazioni per quello che riguardava la qualità d’ascolto dovuta soprattutto ai formati compressi (MP3). Oggi il mercato e la tecnologia ci hanno premesso di avere file e streaming con qualità superiore al vecchio CD (basta vedere la qualità proposta da TIDAL per lo streaming audio) per cui la parte audio del Tablet o dello Smartphone ma soprattutto gli auricolari in dotazione hanno palesato i propri limiti. Inoltre l’importanza crescente del ruolo dei DJ (con le loro cuffie al collo) nell’immaginario delle nuove generazioni unita alla pesante azione di marketing della Beats (la prima a capire le potenzialità di questo mercato) che, coniugando il binomio cuffie & sport, ha saputo creare un vero fenomeno, una moda per cui oggi calciatori e sportivi si presentano in pubblico sempre con la loro cuffia. Di conseguenza la cuffia oggi è diventata un oggetto di moda, di tendenza per cui è facile trovarla anche sui giornali femminili o di tendenza. Questo ha portato alla nascita di nuovi brand (Beat, Etymotic, SkullKandy, Ultimate Ears) mentre altri “tradizionali” hanno risposto rispolverando soluzioni adeguate per l’on the go di qualità (AKG, Sennheiser). Un altro aspetto da considerare, ma che il mercato dell’alta fedeltà tradizionale continua a ignorare, è l’evidente cambiamento comportamentale legato ai nuovi stili di vita che ha portato a una drastica riduzione degli spazi dedicati alle proprie passioni. Oggi passiamo sempre più tempo alla scrivania o in viaggio e lo spazio per ascoltare la musica si riduce ma non tutti rinunciano all’ascolto e all’ascolto di qualità. Ed è qui che si assiste all’evoluzione o al cambiamento: l’ascolto in cuffia non come ripiego ma come nuova frontiera della qualità di ascolto.

Ma anche questo nuovo modo di ascoltare la musica ha ereditato le dinamiche della vecchia alta fedeltà fatta di diffusori, cavi, interfacciamento con l’ambiente e con gli altri componenti che ha portato gli utenti a cercare la miglior soluzione, in termini di interfacciamento, per ascoltare la musica con il proprio impianto al meglio. Di fronte a queste dinamiche risulta evidente la necessità di provare sul campo e non sul web l’accoppiata cuffia, cavo, amplificatore, sorgente per poter arrivare a una configurazione che ci consenta di godere per ore della propria musica senza ritrovarsi con le fastidiose sensazioni legate alla fatica d’ascolto.

Oggi grazie a produttori come Sennheiser, AKG, GRADO o  B&W è possibile trovare cuffie in grado di raggiungere livelli di ascolto di assoluta eccellenza che hanno di fatto sdoganato l’ascolto in cuffia da quel ruolo di cenerentola a cui l’avevano relegata l’alta fedeltà classica. A fianco di questi produttori tradizionali stanno emergendo delle nuove realtà che hanno puntato su questo mercato creando nuovi prodotti che ci mettono in condizione di ottenere il massimo delle nostre cuffie. Stiamo parlando di realtà come FiiO, produttore Cinese, che nel giro di pochi anni si è creato una solida reputazione grazie ai prodotti innovativi e soprattutto ben suonanti. Possiamo trovare nella gamma FiiO amplificatori portatili per cuffie, DAC portatili per PC o per IOS e Android per non parlare della gamma di lettori portatili (DAP) dalle prestazioni audio incredibili (di questi ultimi potete leggere la prova completa sul numero di marzo 2015 dall’autorevole rivista Audio Review).

Ora grazie a questi prodotti potete costruire una catena audio portatile di altissimo livello composta da lettore portatile (dedicato o smartphone), DAC esterno, amplificatore per cuffia portatile, cuffie e cavi senza spendere una fortuna e diluendo gli acquisti nel tempo ma soprattutto provando con le vostre orecchie i prodotti che vi interessano.

Da iRiparo Novara abbiamo selezionato una gamma di prodotti in grado di farvi costruire il vostro impianto HIFI portatile nel tempo e con la possibilità di provare i vari prodotti e interfacciamenti.