Crea sito

iPhone 12 Pro Max, a chi serve veramente?

Recensione

Dopo la recensione di iPhone 12 Pro, che ci ha convinto solo a metà, e la recensione di iPhone 12 Mini, che invece ci ha convinto pienamente, come se la caverà l’iPhone 12 più grande e costoso dell’anno ? iPhone 12 Pro Max è essenzialmente una versione sotto steroidi dell’iPhone 12 Pro, ma con una sostanziale differenza: una fotocamera tecnicamente migliore e più versatile.

Vediamo quindi come si è comportato iPhone 12 Pro Max nelle differenti specialità, soffermandoci maggiormente sulle differenze rispetto a iPhone 12 Pro.

Grande e grosso, fin troppo

160,8 mm di altezza non sono pochi, così come i 226 grammi di peso. iPhone 12 Pro Max si sente mentre lo portate in giro e lo impugnate, e non passa inosservato in una tasca. Quello che vogliamo dirvi è che siamo davanti a uno smartphone impegnativo, e ancora dopo alcune settimane d’uso, non ci siamo abituati. Non è l’unico smartphone di questa stazza sul mercato, ma ciò non toglie che difficilmente si può considerare “comodo”.

Maneggiarlo con una sola mano richiede anche un po’ di abilità, e non mancheranno le occasioni in cui rischierete – o quantomeno penserete – di farlo cadere per un movimento sbagliato. Il design non aiuta in questo caso, poiché nonostante il bordo piatto e geometrico dovrebbe aiutare a offrire una presa sicura, risulta semplicemente… troppo grande.

PUBBLICITÀ

Quindi fate attenzione e pensateci due volte prima di acquistarlo a scatola chiusa, cioè senza maneggiarlo dal vivo almeno per qualche minuto – qualcosa che in questo contesto storico non possiamo dare per scontata.

A fronte di queste dimensioni importanti, guadagnerete uno schermo da ben 6.7”. Sembra quasi ridicolo chiamarlo smartphone, considerano che ancora oggi esistono diversi tablet da 7”, e che l’iPad Mini è solo leggermente più grande (7.9”); la linea di demarcazione tra questi dispositivi è ormai sempre più sottile.

Il design, come accennato, è lo stesso degli altri iPhone. L’abbiamo detto nella recensione dell’iPhone 12 Pro che non ci ha particolarmente colpito, ribadito in quella dell’iPhone 12 Mini, e su questo iPhone 12 Pro Max il design sembra ancora più banale. Le linee pesanti e geometriche, su dimensioni così importanti, stonano. Tuttavia ci fermiamo qui con i giudizi, essendo qualcosa di molto soggettivo, eccezione fatta per il notch che è rimasto invariato – e ingombrante – ormai da troppi anni.

Ribadiamo inoltre, nel caso in cui non abbiate letto le recensioni degli altri modelli, che la mancanza della porta USB-C a favore della vetusta Lightning è ormai da considerare un difetto. Sappiamo che esistono utenti iPhone che hanno accessori che magari vogliono continuare a utilizzare, ma Apple utilizza la porta USB-C sulla linea iPad Pro ormai da alcuni anni. Oltretutto ha deciso di eliminare il caricabatterie e gli auricolari dalla confezione, costringendo all’acquisto di un caricabatterie di ultima generazione, considerando che il cavo in dotazione è di tipo “USB-C / Lightning”. Insomma, non siamo d’accordo con questa decisione, soprattutto quando oggi l’USB-C è uno standard di mercato, che Apple stessa ha già abbracciato sulla maggior parte dei suoi prodotti.

Non manca il Ceramic Shield, davanti e dietro, ancora più importante su questo modello per via del peso che porterebbe a urti più violenti nel caso di cadute.

Schermo grande, pochi vantaggi

Il bello di avere uno schermo grande è la possibilità di poter visualizzare più contenuti nella singola schermata, cosa che non avviene con iOS. Se l’iPhone 12 / 12 Pro offrono probabilmente il miglior compromesso tra dimensione dello schermo e dimensione / ingombro degli elementi a schermo, e se l’iPhone 12 Mini vi spinge a tenerlo più vicino agli occhi perché gli elementi grafici sono più piccoli, iPhone 12 Pro Max non offre un reale valore aggiunto. I vari elementi grafici sono solo più grandi, quindi si ha una sorta di effetto zoom, e non avrete alcuna opportunità di sfruttare meglio tutto lo spazio offerto dallo schermo di 6.7”.

L’unico elemento su cui potrete intervenire è la dimensione del testo, che tuttavia ha un’influenza molto ridotta sulle applicazioni o i contenuti testuali, come i siti web. L’unico modo per sfruttare lo schermo più grande sarà modificare le opzioni delle singole applicazioni, cosa che solo una piccola parte offre. Insomma, avere uno schermo così grande e non poterlo sfruttare facilmente in tutte le situazioni, è un peccato.

La dimensione si può apprezzare maggiormente quando guarderete una foto, un video o un videogioco, dove potrete tenere lo schermo abbastanza distante dagli occhi dall’essere confortevole e ovviamente apprezzare meglio i dettagli dell’immagine visualizzata.

Dal punto di vista della qualità siamo davanti, nuovamente, all’ottimo schermo OLED Super Retina XDR, in grado di visualizzare un’ampia gamma colori e compatibile HDR. Tra tutti i modelli è tuttavia il peggiore in termini di densità pixel, ma è importante specificare che nonostante ciò sia vero in termini oggettivi (458 PPI, contro i 460 PPI dell’iPhone 12 Pro e i 476 PPI dell’iPhone 12 Mini), nella pratica la differenza è totalmente inconsistente. In altre parole, è impossibile notare una differenza della precisione dell’immagine ad occhio nudo, e anche sotto la lente d’ingrandimento i quattro iPhone offrono una precisione delle immagini assoluta e di alto livello, al vertice del mercato.

Prestazioni al top, ma non il migliore

Tutti gli iPhone 12 sono basati sullo stesso chip A14, mentre la differenza sostanziale da iPhone 12 Pro e iPhone 12 Mini riguarda la dotazione di memoria RAM, pari a 6 GB sui modelli Pro e 4 G sugli altri modelli. Abbiamo già testato e confrontato iPhone 12 Pro con iPhone 12 Mini, e non abbiamo notato discrepanze nelle prestazioni derivanti dal quantitativo di memoria.

Abbiamo però notato delle differenze nelle prestazioni grafiche, legate direttamente alla differente risoluzione degli schermi. Per mettere in risalto queste differenze è necessario utilizzare dei test grafici impegnativi che sfruttino la risoluzione dello schermo, cioè che non utilizzino risoluzioni off-screen identiche; in questo caso non ci sarebbero differenze tra i modelli di iPhone, considerando che il test sarebbe lo stesso per gli stessi identici chip (le uniche differenze sarebbero da legare a piccole deviazioni all’interno dell’errore percentuale che può generare il benchmark).

Abbiamo quindi effettuato alcuni test grafici, di cui vi riportiamo i risultati qui sotto.

Come potete notare ci sono delle differenze tra gli iPhone nei test grafici on-screen. Sicuramente questi dati non significano che, con i vari giochi, le prestazioni saranno peggiori su iPhone 12 Pro Max rispetto agli altri poiché gli sviluppatori si preoccupano di offrire la stessa esperienza su tutta la linea.

Qui sotto potete vedere anche i risultati di GeekBench. Esistono differenze numeriche, ma ricadono all’interno dell’errore percentuale del test. In breve per le applicazioni generiche, tutti gli iPhone 12 offrono le medesime prestazioni.

Audio

L’audio offre un’esperienza identica su tutti i modelli. La capsula auricolare è utilizzata come secondo altoparlante così da offrire un’esperienza audio stereo. Il volume è sufficientemente alto da utilizzarlo come vivavoce o per ascoltare l’audio di un video. La qualità è solo discreta, dopotutto i piccoli altoparlanti non possono fare miracoli, e ciò vale per praticamente tutti gli smartphone sul mercato.

Molto buona la qualità audio in chiamata e lo stesso vale per il microfono; non abbiamo mai ricevuto lamentele da parte dei nostri interlocutori. In questo caso, più che sull’iPhone 12 Pro e soprattutto rispetto al Mini, non è il massimo della comodità fare una chiamata con uno smartphone di tali dimensioni all’orecchio. Preparatevi a munirvi di un auricolare, se già non l’avete, e ricordatevi che Apple non lo include nella confezione.

Autonomia

L’autonomia misurata sull’iPhone 12 Pro Max è la migliore tra gli iPhone 12 provati quest’anno. In pratica, utilizzandoli alla stessa identica maniera, con iPhone 12 Pro Max siamo arrivati a sera con ancora circa il 40/50% di autonomia, mentre con iPhone 12 Pro e iPhone 12 Mini con circa il 10/15%.

Citiamo nuovamente la presenza del Magsafe, il rinnovato brand Apple che ora significa la possibilità di ricaricare a induzione magnetica l’iPhone, grazie a un sistema magnetico che assicura il caricabatterie alla parte posteriore dello smartphone.

Magsafe permette anche di sfruttare alcuni accessori molto comodi grazie al collegamento magnetico.

Il 5G che non serve, per ora

A volte ci piace essere molto netti nei giudizi, e sul 5G, ad oggi, il nostro giudizio è che serve a poco o niente. Per Apple era importante entrare “nel mercato del 5G”, ed è abbastanza normale che sia una caratteristica che pubblicizza, sostenuta dagli operatori di telefonia. Dopotutto è il loro lavoro. Ma se non abitate in una zona coperta dal 5G, e non avete necessità di scaricare tonnellate di dati in pochi secondi, o vivete in una zona talmente “affollata” che le infrastrutture 4G non riescono a servire tutte le utenze, allora il 5G non vi cambierà la vita. In altre parole, non passate a un iPhone 12 (qualsiasi) per il 5G, se non ricadete in uno dei casi sopra indicati.

Fotocamera

Il comparto fotocamera di iPhone 12 Pro Max è lo stesso dell’iPhone 12 Pro in termini di obiettivi, quindi abbiamo una fotocamera principale composta da un obiettivo grandangolare, un ultra-wide e un teleobiettivo.

iPhone 12 Pro Max

L’ultra-grandangolare è lo stesso su entrambi i modelli, quindi ci aspettiamo le medesime prestazioni. Il teleobiettivo è invece differente, poiché su iPhone 12 Pro Max abbiamo un corrispettivo di un 65 mm (contro i 52 mm dell’iPhone 12 Pro), che porta a un fattore di zoom ottico massimo pari a 2,5x sul modello Max, mentre su iPhone 12 Pro si ferma a 2x (ovviamente abbiamo uno scatto in più anche sullo zoom digitale, che tuttavia non testiamo poiché è, appunto, uno zoom digitale con tutti gli svantaggi che porta). Apple ha utilizzato lo stesso obiettivo, ma su Max raggiunge l’estensione massima, e ciò porta a una focale f/2.2 (f/2.0 sulla versione Pro). Ci aspettiamo quindi prestazioni simili con lo stesso fattore di zoom, mentre il Max permette ovviamente un ingrandimento superiore a spese di un’immagine probabilmente meno nitida per via della luminosità inferiore. Infine il sensore principale è a colpo d’occhio identico, ma i pixel dell’iPhone 12 Pro Max sono più grandi (1.7µ contro gli 1.4µ) quindi in grado di assorbire più luce; ci aspettiamo quindi immagini migliori, più nitide e dettagliate su iPhone 12 Pro Max.

Passiamo al confronto delle foto per vedere se le immagini mostrano queste differenze, confrontando gli scatti con le differenti lenti.

Ottima condizione di luminosità

Questi scatti sono stati presi in ottime condizioni di luminosità. Notiamo come il livello di dettaglio è molto simile, ma iPhone 12 Pro Max riesce ad assorbire più luce creando scatti più chiari.

iPhone 12 Pro

iPhone 12 Pro Max

JuxtaposeJS

iPhone 12 Pro

iPhone 12 Pro Max

JuxtaposeJS

Discreta condizione di luminosità

In condizioni di luminosità discrete, si nota sempre la stessa differenza, anche se il comportamento è un po’ altalenante, soprattutto con la lente ultra-wide, che ricordiamo rimane pressoché invariata in termini di specifiche tecniche.

iPhone 12 Pro

iPhone 12 Pro Max

iPhone 12 Pro

iPhone 12 Pro Max

Mediocre condizione di luminosità

In condizioni di scarsa luminosità abbiamo un comportamento differente tra i due modelli, poiché il sensore principale, per via dei pixel più grandi in grado di assorbire più luce, limita l’intervento della modalità notturna. Nelle medesime condizioni infatti l’esposizione sul modello Pro è stata di due secondi, mentre sul Pro Max di un solo secondo. Il doppio del tempo di esposizione è in grado di catturare più luce rispetto gli 0,3 µ di differenza nelle dimensioni, e il risultato è uno scatto a colpo d’occhio migliore sul modello Pro (non Max).

iPhone 12 Pro

iPhone 12 Pro Max

Scatti con altri soggetti

Per approfondire il test, lasciamo da parte il nostro still life e mettiamo a confronto qualche altro scatto in differenti situazioni.

Qui sotto vedete un ulteriore confronto, la fotografia è stata scattata in condizioni di luminosità scarse ed entrambi i modelli hanno attivato la modalità notturna con tempo di 1 secondo.

iPhone 12 Pro

iPhone 12 Pro Max

Se esiste una differenza è nei dettagli ed è praticamente invisibile. Tuttavia, ritroviamo nuovamente il comportamento già riscontrato precedentemente, cioè iPhone 12 Pro Max ha attivato la modalità notturna in automatico solo con un secondo scatto, infatti la prima immagine catturata (qui sotto) è stata scattata senza modalità notturna.

In tutti i confronti qui sotto possiamo notare come la maggior luminosità catturata dal sensore dell’iPhone 12 Pro Max riesca a realizzare uno scatto migliore, in alcuni casi anche con colori più accurati.

iPhone 12 Pro

iPhone 12 Pro Max

iPhone 12 Pro

iPhone 12 Pro Max

iPhone 12 Pro

iPhone 12 Pro Max

iPhone 12 Pro

iPhone 12 Pro Max

iPhone 12 Pro

iPhone 12 Pro Max

Qui invece vi mostriamo un paio di scatti con il differente fattore di Zoom.

iPhone 12 Pro

iPhone 12 Pro Max

iPhone 12 Pro

iPhone 12 Pro Max

Selfie

Vi mostriamo anche in questo caso un paio di Selfie, uno con una fonte di luce naturale elevata e l’altro in scarse condizioni di luminosità, che attivano la modalità notturna. Non nascondiamo la difficoltà, rispetto agli altri due modelli, nello scattare questi selfie, per via delle dimensioni dello smartphone.

Foto generiche
Foto generiche

Verdetto parte fotografica

L’iPhone 12 Pro Max scatta foto migliori ? Si. Quanto vale la differenza rispetto a iPhone 12 Pro ? Poco o nulla. La differenza in termini di qualità pura è talmente limitata che non saremmo disposti a spendere nemmeno un euro in più; addirittura ha più valore il fattore di zoom superiore, rispetto alla qualità delle immagini. La differenza potrebbe diventare importante per un fotografo professionista che desidera il meglio, ma per un qualsiasi altro utente, questa differenza non deve pesare sulle scelte di acquisto.

Verdetto

Per volere iPhone 12 Pro Max dovete desiderare uno smartphone con lo schermo grande, veramente grande, essere pronti a spendere molto e maneggiare un prodotto ingombrante, al punto tale da diventare, a tratti, fastidioso. Pensiamo che iPhone 12 Pro sia il miglior compromesso tra usabilità, ergonomia e caratteristiche generali, mentre il modello Max interesserà unicamente a chi pensa di trarre vantaggio dallo schermo. Se amate la fotografia, giocate o guardate video per la maggior parte del tempo che avete lo smartphone in mano, allora potrebbe essere una scelta giusta, ma per tutti gli altri non vediamo il motivo per spendere di più. iPhone 12 Pro sarà una scelta più che adeguata.

Le differenze della fotocamera sono reali, ma non tali da dover pesare sulla scelta di acquisto. Solo se siete fotografi professionisti che vogliono il meglio, o se quello 0,5X di zoom in più farà per voi una grande differenza, dovreste considerare iPhone 12 Pro Max.

Questo è un giudizio di confronto tra iPhone 12 Pro e iPhone 12 Pro Max. Giudicando quest’ultimo senza confronti, dobbiamo ribadire una parte delle conclusioni che abbiamo già scritto per il modello 12 Pro. Siamo davanti, ovviamente, al miglior iPhone “Max” di sempre, ma la mancanza dell’USB-C inizia a farsi sentire, così come la mancanza di caricabatterie e auricolare nella confezione, non in termini assoluti quanto a fronte di un prezzo che non è cambiato. Lo schermo solo da 60 Hz rappresenta un’opportunità persa per Apple per una maggior differenziazione della gamma “Pro” da quella normale, e la connettività 5G ad oggi non fa la differenza. Tutto questo a un prezzo di 1289 euro per il modello da 128 GB, 1409 euro per quello da 256 GB e 1639 euro per il modello da 512 GB.

Se non avete la necessità o volontà di acquistare ad ogni costo un iPhone, per questi prezzi potete scegliere qualsiasi altro smartphone, e probabilmente risparmiare anche una cifra considerevole. Se invece volete un iPhone, il modello migliore di quest’anno è senza dubbio l’iPhone 12 Mini, che in realtà di Mini ha solo il nome, perché in tutto il resto è un grande smartphone.

iPhone 12 Pro Max

Il più grande iPhone dell’anno, dotato di un grande schermo che si fa apprezzare se amate foto, video o giocate. Ovviamente è anche il più costoso, ma porta con se anche una fotocamera migliorata che farà felici i fotografi.

VERDETTO

Grande e pesante, non è un prodotto per tutti. Lo schermo più ampio è utile solo se volete visualizzare foto e video, ed è apprezzabile anche per giocare. Nelle altre situazioni appare fin troppo grande. La fotocamera è la migliore tra gli iPhone 12, ma la differenza rimane limitata, al punto tale che dovrebbe interessare solo ai fotografi professionisti. È ovviamente il più caro tra tutti gli iPhone 12 dell’anno. Se non avete necessità specifiche per uno schermo così grande, fareste meglio a scegliere il modello Pro (non Max).

PRO

+ Magsafe, per gli accessori
+ Ottime qualità statiche dello schermo
+ Formato ProRAW (solo per fotografi)
+ La migliore fotocamera tra gli iPhone
+ Autonomia migliore tra gli iPhone

CONTRO

– Design poco innovativo
– Notch identico da troppe generazioni
– Troppo grande e pesante
– Lo schermo grande non offre sempre un valore aggiunto.
– Bordi lucidi che trattengono molte impronte
– Manca ancora l’USB-C
– Refresh rate dello schermo limitato a 60 Hz
– Niente caricabatterie e cuffia nella confezione (ma stesso prezzo)
– Prezzo molto elevato

Continua a leggere