Crea sito

Musica Liquida ma di qualità a Novara

Negli ultimi 100 anni la da quando Edison pronunciò per la prima volta nel fonografo la frase “ Mary had a little lamb” (“Mary aveva un agnellino”) la riproduzione dell’evento musicale ha subito una formidabile evoluzione che ci ha portato a quella che oggi viene definita “Musica Liquida”.

 

Ma cos’è la musica liquida?

Da Wikipedia, l’enciclopedia libera:”Il termine musica liquida è un neologismo sempre più frequentemente utilizzato nelle riviste di musica, HIFI, informatica, tecnologia e soprattutto sul web per indicare quella porzione della musica fruibile dal grande pubblico indipendentemente da un qualsiasi supporto fonografico (CD, DVD, vinile, nastro)insomma musica immateriale. Pur trattandosi di un neologismo, ancora non presente in nessuna enciclopedia cartacea, negli ultimi anni la sua diffusione nelle riviste di settore e nei portali web è stata tumultuosa con l’intenzione di diffondere il concetto che la musica non è indissolubilmente legata al supporto fisico. Non è facile definire il momento esatto in cui il termine “musica liquida” sia stato coniato (la paternità del termine è attribuibile al sociologo Zigmunt Bauman). La rivista italiana Audio Review sembra essere stata la prima ad utilizzare il termine nell’ottobre del 2006, tuttavia altre importanti riviste italiane di HIFI hanno iniziato ad utilizzarlo in maniera sistematica più o meno a partire dal maggio 2007, subito dopo l’accordo del 2 aprile fra la Apple e la EMI che prevedeva la possibilità di scaricare da iTunes file musicali di qualità migliore (256 Kbit/sec in luogo dei 128 Kbit/sec.) e soprattutto liberi dal DRM. In particolare, la rivista SUONO uscì a maggio 2007 con una copertina raffigurante un CD nell’atto di sciogliersi e con un titolo inequivocabile: musica liquida. Tale scelta fu molto discussa e anche criticata dagli audiofili più affezionati ai classici formati analogici (LP) e digitali (CD, SACD, DVD audio) e diffidenti nei confronti dei formati liquidi scaricabili, allora disponibili praticamente solo in formati compressi(….)”

Musica Liquida

Quindi oggi con “Musica Liquida” si indica tutta la musica svincolata dal supporto fisico indipendentemente dalla qualità del segnale. Inizialmente il termine identificava contenuti di bassa qualità a causa della fortissima compressione (file MP3 con basso bit rate) che potevano andare bene per un ascolto di sottofondo, magari facendo jogging o altre attività (meglio ancora se di generi poco caratterizzati da “sfumature” o raffinatezze particolari), ma certamente non per un ascolto di qualità attraverso il proprio impianto HI-FI faticosamente assemblato nel corso degli anni.

Siamo quindi arrivati ad avere da una parte milioni di utilizzatori di MP3, che non sono nemmeno consapevoli di quanto tale modalità di fruizione della musica sia lontana da standards qualitativi minimi, dall’altra gli appassionati che sono disposti ad investire anche decine di migliaia di euro per un miglioramento della propria soddisfazione di ascolto.

Oggi assistiamo alla rivincita della Musica Liquida in termini qualitativi grazie ai nuovi Formati in Alta Definizione. Nonostante molti appassionati ritengono che l’ascolto di un LP ben riprodotto resti ancora oggi la migliore modalità di fruizione della musica oggi è possibile vedere nelle case sistemi di riproduzione HI-FI in cui la sorgente è un server musicale dedicato o un pc dotato di opportuno Hardware in grado di rivaleggiare con le migliori sorgenti audio.

In più oggi esistono una serie di apparati che consentono di riprodurre musica di altissima qualità in movimento sfrittando lettori portatili, smartphone e tablet come sorgenti affiancate ad amplificatori HI-FI portatili (grossi al massimo come uno smartphone) per cuffie e cuffie.

iRiparo Store Novara si propone di costituire il punto di incontro per gli appassionati che vogliono provare a esplorare le le nuove soluzioni per l’ascolto della musica (a casa o in mobilità) basate su standards qualitativi che non sono mai stati a disposizione del comune ascoltatore di musica, attraverso il collegamento dell’universo HI-FI con il mondo dell’informatica e degli smartphone, tutt’ora in rapidissima evoluzione. 

Per questo motivo potete venire a trovarci e provare personalmente le ultime proposte nel campo dell’amplificazione, della conversione (DAC per PC e Android) e delle cuffie per un ascolto di qualità.